Pavimenti in pietra: le fondazioni e sottofondi

 fondazioni pavimento in pietraIl presupposto fondamentale per la costruzione di una pavimentazione in pietra è la solidità delle fondazione e un sottofondo adeguato.

LE FONDAZIONI

La fondazione sulla quale è posata una pavimentazione in pietra svolge un ruolo fondamentale riguardo la solidità e la durata della costruzione, difatti non è difficile vedere pavimentazioni danneggiate a causa di un errata preparazione della fondazione e del sottofondo.

La resistenza alla penetrazione dei diversi materiali che costituiscono il sottosuolo determina la resistenza che avrà la pavientazione nel tempo in caso di carico intenso o pesante. Ad esempio un sottofondo argilloso che aumenta e diminuisce di volume in presenza d’acqua risulta inadatto per costruire una pavimentazione senza predisporre una solida fondazione. Un sottosuolo roccioso al contrario potrebbe anche non necessitare di un intervento di costruzione di fondazione in calcestruzzo per ottenere un buon risultato.

La più moderna ed efficace tecnica di costruzione della fondazione è la costruzione in calcestruzzo armato. Il calcestruzzo armato con rete metallica offre un ottima resistenza nel tempo in quanto rende la fondazione capace di resistere ai piccoli avvallamenti o movimenti che ha il terreno.

La costruzione della fondazione in calcestruzzo rende il suolo parzialmente impermeabile alle acque piovane e ne limita notevolmente l’assorbimento da parte del sottosuolo. E’ necessario in fase di progettazione prevedere degli impianti di deflusso in modo corretto.

La fondazione dovrà essere sagomata in relazione alla pavimentazione finita, con le pendenze adeguate , essa dovrà risultare sostanzialmente parallela alla pavimentazione in modo da avere omogeneità nella quota del sottofondo.

 

I SOTTOFONDI

Il sottofondo o letto di posa è lo strato di materiale sul quale viene allettato l’elemento lapideo durante la costruzione

Il letto di posa è solitamente costituito da sabbia, pietrisco o sabbia e cemento asciutta per quanto riguarda pavimentazioni in cubetti o ciottoli, mentre è costituita da malta cementizia o bastarda per quanto riguarda le pavimentazioni in lastre o a mosaico.

 

I PAVIMENTI IN CUBETTI O CIOTTOLI vengono costruiti posando gli elementi sul letto di posa , il letto di posa deve essere preparato in maniera adeguata , pena la solidità della pavimentazione. Il letto di posa dovrà essere non superiore ai 5 cm in quanto un maggiore spessore determinerebbe una scarsa compattatura del sottofondo ( operazione che viene eseguita meccanicamente con un vibratore meccanico in presenza di acqua), mentre una minore quota farà si che , durante la compattatura, gli elementi posati si stortino e dissestino al passaggio del vibratore meccanico non avendo possibilità di assestarsi correttamente.

In CASO DI TROPPO spessore si consiglia di caricare con calcestruzzo ( eventualmente alleggerito) fino a raggiungere i piani predefiniti e non caricare con sabbia , il risultato nel tempo sarebbe la pavimentazione danneggiata a causa di un errata preparazione del sottofondo.

 

Le quote delle fondazioni

prospetto sottofondi per pavimento in pietra

fondazioni e sottofondi di pavimentazione in pietra

La quota delle fondazioni, cioè il dislivello tra piani finiti della pavimentazione e piano finito del getto di fondazione , è lo spessore in cui saranno inseriti il letto di posa e l’elemento lapideo. In relazione allo spessore degli elementi lapidei da collocare dovranno essere calcolati i piani finiti del getto di fondazione. Dati i diversi pessori dei prodotti in pietra naturalelo spessore della quota dovrà essere calcolato sommando lo spessore minimo dell’elemento e il letto di posa .

gli elementi lapidei come cubetti o ciottoli di fiume necessitano rispettivamente di una quota pari a :

– cubetti 4-6 cm = spessore medio 5 cm + 5 cm letto di posa= 10 cm

– cubetti 6-8 cm = spessore medio 7 cm + 5 cm letto di posa= 12 cm

– cubetti 8-10 cm = spessore medio 9 cm + 5 cm letto di posa= 14 cm

– ciottoli 4-6 cm = spessore medio 5 cm + 5 cm letto di posa= 10 cm

– ciottoli 6-8 cm = spessore medio 7 cm + 5 cm letto di posa= 12 cm

– ciottoli 8-10 cm = spessore medio 9 cm + 5 cm letto di posa= 14 cm

 

E’ importante porre molta attenzione alla quota in quanto durante le fasi di battitura il sottofondo del pavimento si assesterà in relazione alla quota, in un sottofondo irregolare si avrà un diverso assestamento degli elementi con il rischio di avere zone alte, dove la macchina vibrante non riesce a comprimere per via della scarsa quota e di conseguenza troppa rigidità, o zone avvallate dovute alla troppa compressione della macchina vibrante in quanto la quota del sottofondo era eccessiva e quindi il sottofondo troppo “morbido”.

 

Il letto di posa che si utilizza per la posa in opera di pavimentazioni esterne in lastre è costituito solitamente da malta cementizia ( impasto di sabbia+cemento+acqua) . Lo spessore del sottofondo necessario per la posa delle lastre di spessore 3-5 cm è di 7-8 cm dai piani finiti, spessore necessario per costruire un letto di posa adeguatamente spesso e consistente.

 

© COPYRIGHT– RIPRODUZIONE RISERVATA–

PIETRE E SASSI di IVANO DI STASIO  -CUSANO MILANINO (MI)  20095

Via della Libertà , 23  -Tel/fax. 02/66.40.33.56 -cell. 3331366534  -P. iva 03967190962